1. Giornale UGI
  2. Con il lavoro d’équipe un miglior sostegno alle famiglie

Scarica il giornale UGI

Editoriale cure palliative

Con il lavoro d’équipe un miglior sostegno alle famiglie


E’ come la malattia e all’inizio anche di più. L’impatto emotivo è grande, vero, incom­mensurabile dolore di un padre o di una madre. Quando capisci che a tuo figlio, che è fino a ieri era un bimbetto come tut­ti gli altri, viene diagnosticato un tumo­re. Esattamente in quel punto comincia la partita più complicata della vita. Per i genitiori, per i figli. Che cosa può fare una famiglia in questi casi? Come affrontare, oltre al dolore fisico, quello psicologico? Molto è stato fatto negli anni, a partire da una diversa consapevolezza della malat­tia, dalla certezza di cure più efficaci, dalla ricerca che ogni anno aggiunge un tassel­lo innovativo. L’Ospedale Regina Margherita di Torino è in qualche modo una frontiera avanzata, anche in questo settore della medicina oncologica. Secondo la patologia oncologica pediatrica (come riportato nell’articolo di pagina 4) dispone attualmente di trattamenti che portano alla guarigione ma che, in alcuni casi, possono fallire. Infatti, nonostante i notevoli progressi in campo medico e tecnologico che permettono oggi di raggiungere, per alcune neoplasie, una so­pravvivenza pari all’85%, si stima che circa 1 su 4 bambini malati, diventerà, ad un certo punto della sua storia di malattia, un bambino inguaribile. Ma la statistica non dice che è ancora complicato stabilire quando un bambino affetto da tumo­re diventa davvero inguaribile. Ed ecco perché le cure palliative assumono un significato importante, molto più ampio di quanto sia stato in passato. Ed ecco perché gli stessi medici che si occupano di diagnostica o di protocolli di cura lavo­rano in équipe multidisciplinari, dove la cura si affianca a metodologie palliative in continua evoluzione, dedicate ai bambini e molto diverse da quelle applicate agli adulti. La formazione è cresciuta, la consapevolezza piena della malattia e le risorse che la medicina mette a disposizione offrono orizzonti nuovi ai piccoli malati e alle loro famiglie. Se la speranza non è sufficiente a risolvere il dramma, la scienza medica ha fatto passi importanti in avanti. Le cure palliative apparten­gono a questa straordinaria frontiera. Che ha avuto il grande e storico pregio di mettere insieme, sulla stessa strada del dolore, famiglie e medici, gli stessi che ogni giorno curano i piccoli malati e assicurano loro un migliore tenore di vita come se fossero i propri figli.

GIORGIO LEVI
Direttore de “Il Giornale dell’UGI”

Copyright 2020 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive