1. Giornale UGI
  2. GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE 2022

Scarica il giornale UGI

GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE 2022

GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE 2022


LA PALESTRA DI UGINO

INAUGURATO IL NUOVO SPAZIO RIABILITATIVO DI CASA UGI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE CONTRO IL CANCRO INFANTILE

 
L’attività ultra quarantennale dell’UGI si è arricchita di un altro tassello fondamentale grazie a una donazione dell’Associazione Mattia Mantovan ONLUS: è stata inaugurata il 15 febbario scorso “La palestra di Ugino”, nuovo spazio riabilitativo di Casa UGI in grado di contribuire in modo determinante al benessere psico-fisico degli ospiti della struttura di Corso Unità d’Italia 70 a Torino; testimonial dell’iniziativa è stata la calciatrice della Juventus e della Nazionale Italiana Cecilia Salvai.
La Palestra di Ugino, coordinata dalla terapista della neuropsicomotricità Lucia Longo, rappresenterà un punto di riferimento per la riabilitazione motoria dei piccoli pazienti con terapia oncologica attiva (in therapy) e andrà a integrarsi con le strutture già a regime presso la sede UGIDUE di Corso Dante, queste ultime destinate a chi ha concluso il ciclo di terapie oncologiche (off therapy) o necessita di cure di mantenimento; grazie al nuovo spazio, gli ospiti di Casa UGI che per motivi immunologici non possono spostarsi all’esterno avranno l’opportunità di usufruire dei servizi nella stessa struttura di residenza, nella più assoluta sicurezza igienico-sanitaria. Su 20 ospiti, quelli attualmente in carico sono 5, con progetti personalizzati pianificati su segnalazione e in coordinamento con i professionisti dell’Ospedale Infantile Regina Margherita.
All’interno della palestra saranno presenti le più classiche attrezzature riabilitative e fisioterapiche come lettini, tappeti, palloni e bastoni, ma anche alcuni strumenti tecnologici innovativi come un piano luminoso multifunzionale per stimolare la capacità di osservazione, la creatività, la percezione geometrico-matematica della realtà e lo sviluppo del linguaggio, un percorso senso-motorio a pedane e il gamepad Plugo di Playshifu, piattaforma di gioco interattiva compatibile con tablet e smartphone IOS, Android e Amazon Fire, basata sulla realtà aumentata
e sul metodo di apprendimento Stem. L’obiettivo finale è quello di agire sulle competenze perse in parte o del tutto durante il percorso di cura, con benefici sulla motricità fine, sulla coordinazione oculo-manuale, sull’equilibrio e sulla sensibilità.
Ad arricchire ulteriormente di significato l’evento è la ricorrenza all’interno del quale è andato in scena: ogni 15 febbraio, infatti, viene celebrata la Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile (International Childhood Cancer Day), istituita nel 2002 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e promossa da Childhood Cancer International (rete globale che riunisce 188 organizzazioni di 93 paesi e 5 continenti) per sensibilizzare l’opinione pubblica sui tumori infantili, per esprimere sostegno a bambini e adolescenti con il cancro, a coloro che sono guariti e a tutte le loro famiglie e per fare luce sulla necessità di garantire un accesso più equo al trattamento e alla cura per tutti i bambini con cancro nel mondo (https:// giornatamondialecancroinfantile.it/).
Secondo i dati riportati dal Ministero della Salute, i nuovi casi di tumore o leucemia diagnosticati ogni anno in Italia sono circa 2400 (1500 bambini e 900 adolescenti), mentre le persone che hanno avuto un tumore sono più di 44mila con un’età media intorno ai 30 anni e una percentuale di guarigione dell’80%. Con più di 400mila casi all’anno e un morto ogni 3 minuti in tutto il mondo, infine, il cancro infantile resta la principale causa di morte da malattia non trasmissibile nei bambini.
 
LE PAROLE DEI PROTAGONISTI
Prof. Enrico Pira – Presidente UGI ODV: «Riteniamo che la ripresa dell’attività fisica e dell’attività sportiva siano estremamente importanti nel recupero dei ragazzi guariti da tumore in età pediatrica. Questo percorso è fondamentale per tutti i risvolti che ne derivano, sia di tipo fisico che psicologico, perché la ripresa dell’attività motoria consente di ottenere un recupero funzionale ottimale nel rispetto dei requisiti di sicurezza. La Palestra di Ugino ci consentirà di attuare una nuova fase garantendo, grazie al lavoro di terapisti esperti, il recupero funzionale già in fase precoce e in modo continuativo considerata l’unicità della condizione che vede luogo di residenza e luogo della cura allocati nella stessa struttura».

Prof.ssa Franca Fagioli - Direttore del Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino: «Oggi abbiamo inaugurato un nuovo ponte con il territorio: grazie al costante lavoro di squadra dei professionisti, infatti, è possibile garantire ai bambini e agli adolescenti con tumore la continuità terapeutica e assistenziale, aspetto ormai imprescindibile per un’ottimale presa in carico del malato e del guarito. La collaborazione pluriennale con l’UGI ha il merito di creare percorsi personalizzati, rispondendo a bisogni e necessità in modo immediato: la riabilitazione è ormai parte integrante del percorso di cura e assistenza perché, oltre a sostenere i pazienti durante la malattia e i trattamenti, promuove la qualità della vita limitando gli effetti collaterali».

Dott. Giovanni La Valle - Direttore Generale dell’AOU Città della Salute e della Scienza di Torino: «Ancora una lodevole e meritoria iniziativa dell’UGI per il benessere psico-fisico dei piccoli pazienti colpiti da patologie oncologiche. Ringraziamo l’associazione e tutti coloro che hanno collaborato alla nascita di questa palestra destinata a rafforzare la collaborazione con l’ospedale Regina Margherita e migliorare la cura dei nostri giovani pazienti proprio in coincidenza con la Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile».

Stefano Lo Russo – Sindaco della Città di Torino: «Siamo profondamente riconoscenti al quotidiano lavoro svolto dal mondo associativo e l’UGI, da più di quarant’anni, offre vicinanza e sostegno alle famiglie dei bambini che lottano contro il tumore. La Palestra di Ugino arricchisce le già numerose attività, ma il valore più importante è quello del supporto relazionale verso i piccoli pazienti e le loro famiglie: Casa UGI crea una quotidianità che cura in un ambiente accogliente e familiare in cui stabilire relazioni necessarie al percorso sanitario. La Città intende essere vicina a tutto il mondo della solidarietà, le persone che ogni giorno fanno qualcosa per gli altri sono un esempio per tutta la comunità».

Jacopo Rosatelli – Assessore a Welfare, Diritti e Pari Opportunità della Città di Torino: «Con la mia presenza a Casa UGI nella Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile voglio esprimere la mia vicinanza ai bambini, agli adolescenti e alle loro famiglie che vivono l’esperienza della malattia. L’inaugurazione del nuovo spazio riabilitativo aggiunge un tassello importante al lavoro di assistenza e sostegno che, da molti anni, l’UGI svolge e a cui rivolgo la gratitudine mia e dell’Amministrazione che rappresento».

Massimiliano Miano – Presidente della Circoscrizione 8 di Torino: «Ciò che si inaugura oggi è un pezzo in più che va ad aggiungersi al puzzle di attività che l’UGI svolge con professionalità e amore per le bambine e i bambini malati di cancro e le loro famiglie da anni, in ospedale e fuori. Casa UGI è il simbolo del lavoro quotidiano sul campo che, insieme alla ricerca, sono le armi fondamentali per la lotta contro il cancro infantile: è un orgoglio e un onore avere questa realtà nel nostro territorio».

Lorena Rubiolo – Presidente Associazione Mattia Mantovan ONLUS: «Ridare il futuro ad un bambino significa, senza retorica, dare realmente un senso al motivo per il quale la nostra Associazione è nata. In UGI abbiamo conosciuto persone con un cuore ed una professionalità enormi e con una dedizione smisurata nei confronti dei bambini: il rapporto di amicizia che ci lega ha già permesso di contribuire all’affitto di un alloggio di Casa UGI per un anno, mentre oggi è arrivata la Palestra di Ugino: si tratta di un preziosissimo spazio da dedicare alla riabilitazione dei suoi piccoli ospiti e vogliamo cogliere questa occasione per ringraziare tutti coloro che ci sostengono e l’UGI per la sua missione».
Cecilia Salvai – Calciatrice della Juventus FC e della Nazionale Italiana: «La Palestra di Ugino rappresenta un grande passo nel percorso dei bambini e dei ragazzi che soffrono per queste malattie, il mio pensiero va a loro affinché possano guarire e vivere liberi e felici. Anch’io ho passato una situazione del genere quando mi diagnosticarono un linfoma di Hodgkin, fortunatamente curato e fatto scendere dal treno della mia esistenza: avevo 4 anni e ho pochi ricordi ma sono sicura che quell’esperienza ha contribuito a rendermi la persona che sono oggi».

Marco Berton

Copyright 2022 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive