1. Giornale UGI
  2. La nuova palestra di Riabilitazione Fisioterapica

Scarica il giornale UGI

La nuova palestra di Riabilitazione Fisioterapica

La nuova palestra di Riabilitazione Fisioterapica


Lucia Longo è una fisioterapista specializzata nella riabilitazione dei pazienti oncologici con anni di lavoro alle spalle.
Siamo molto soddisfatti che possa mettere a frutto la sua esperienza all’interno della nostra realtà e le abbiamo posto alcune domande circa il funzionamento della palestra all’interno della struttura UGIDUE che andrà a coordinare, sulle procedure di selezione e trattamento dei pazienti, oltre a parlare delle novità che questa palestrina offrirà a coloro che ne usufruiranno.

Dottoressa Longo, come funzionerà la procedura di reclutamento dei pazienti?
I pazienti che saranno presi in carico sono in cura presso l’ospedale Regina Margherita di Torino, e verranno inviati da tutta l’équipe riabilitativa che già li segue.
Il gruppo di lavoro individua l’esigenza di proseguire con una presa in carico riabilitativa motoria e, in quel caso, verrà invitato presso la nostra struttura.
Grazie alle nostre apparecchiature all’avanguardia il bambino potrà proseguire le terapie riabilitative e riuscire a migliorare notevolmente le proprie abilità motorie.

Ha accennato all’avanguardia di queste strumentazioni, può spiegarci meglio perché son così avanzate?
Assolutamente! Alla strumentazione per la riabilitazione tradizionale si associa anche una strumentazione tecnologica all’avanguardia dell’azienda Tyromotion; questi macchinari permettono l’interazione con un’interfaccia digitale al bambino. Quindi gli esercizi motori non verranno più proposti come mero esercizio, ma ad essi verranno affiancati degli obiettivi da raggiungere effettuando un determinato movimento. Esemplificando: gli esercizi riabilitativi, grazie a questa strumentazione, verranno integrati in una sorta di videogioco interattivo.
Ciò rende l’esercizio divertente e permette ai bambini di raggiungere il massimo grado di competenza motoria tramite il gioco.
Ci auspichiamo sempre questo per i bambini: se la riabilitazione diventa un momento di divertimento, si riesce a massimizzare l’efficacia dell’esercizio.

Come vi coordinerete con la struttura di riferimento, ovvero l’Ospedale Regina Margherita?
Una volta al mese realizzeremo una riunione per coordinarci sul progetto riabilitativo di ogni paziente. In queste riunioni capiremo gli obiettivi da perseguire ed in che modo perseguirli; oltre a ciò una serie di report verranno inviati puntualmente ai medici riabilitatori ed ai terapisti dei pazienti presenti al Regina Margherita.
Considerando che, almeno in una fase iniziale, avremo pazienti off-therapy cercheremo di rendere la presa in carico dei pazienti il più possibile uniforme, integrando le risorse presenti all’interno dell’Ospedale con quelle messe a disposizione da UGI.

Come verrà pianificato il lavoro all’interno della palestra di UGIDUE?
All’inserimento del bambino verrà effettuata una valutazione neuropsicomotoria, in grado di individuare quelli che sono gli obiettivi motori da perseguire con il piccolo paziente.
Tramite valutazioni periodiche tareremo il trattamento in base al conseguimento di vari obiettivi. Queste valutazioni periodiche ci permetteranno di comprendere nella maniera più dettagliata possibile il deficit motorio, in modo da oggettivare la riabilitazione e applicare le terapie previste tramite una serie di obiettivi da raggiungere.
Oltre agli scopi fino a qui segnalati la riabilitazione vuole essere il più possibile oggettivata, per scopi di ricerca. L’idea è utilizzare i risultati ottenuti con il maggior numero possibile di pazienti.

Sappiamo che questi trattamenti verranno discussi anche con l’Associazione Italiana Oncoematologia Pediatrica: può parlarcene?
Il gruppo di lavoro di cui faccio parte è stato creato da Francesca Rossi, terapista dell’Ospedale Regina Margherita facente parte dell’Associazione Italiana di Oncoematologia Pediatrica. Durante l’anno sono previsti incontri di tutti i fisioterapisti della neuropsicomotricità presenti sul territorio italiano che operano in ambito oncologico; con questi si è scritto una consensus conference sulla valutazione ed il trattamento del bambino oncologico; su questo filone si lavorerà per il programma di trattamento.
 
Link al podcast dell’intervista alla dott.ssa Lucia Longo:
https://anchor.fm/radio-ugi4/ episodes/Intervista-alla-dott-ssa-Lucia-Longo-ekd4n7
 
(Pierpoalo Bonante)

Copyright 2020 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive