1. Giornale UGI
  2. Le attività dell'UGI

Scarica il giornale UGI

Le attività UGI

Le attività dell'UGI


UN “MITO” TRA DI NOI...
Una fiaba, tre maestre, tanti strumenti, atmosfera, magia … bambini attenti che ascoltano strana musica, parole e tanti rumori. Il lupo, le foglie, il serpente che va e viene, gli animali amici/nemici che si muovono nella fantasia. Un momento fantastico, nel senso stretto del termine, dove tutto può accadere e dove ognuno aggiunge un po’ di sé. La bravura di tre maestre che sanno raccontare una storia facendola vivere con rumori e strumenti. Occhi e orecchie di bambini che non perdono una sola nota e una sola parola e partecipano facendo il tifo per i tanti personaggi. Questo è un bel pomeriggio passato in Casa UGI, dove la musica accomuna e insegna l’armonia proprio in un momento in cui non ce n‘è tanta. La musica che porta lontano e che senza linguaggio unisce senza distinzioni. Grazie a MITO che ogni anno ci dedica un pomeriggio facendoci conoscere tante forme musicali adatte ai bambini.

QUANDO LA SPOSA E’ REALE...
Il mondo della sposa è un mondo affascinante e magico che attrae anche nel freddo mondo della tecnologia! Abiti bianchi, lunghi, scollati, paillettes, scarpe con décolleté, tacchi alti, coroncine, merletti, pizzi ecc. Poi gli invitati, gli addobbi, la chiesa, il ricevimento, le partecipazioni, le bomboniere, i confetti e quant’altro. Cosa c’entra l’UGI in tutto questo? Sono anni ormai che ci presentiamo con le nostre bomboniere. Per tutte le tasche e per tutti i gusti abbiamo ormai superato ogni aspettativa! Ogni oggetto presentato è frutto di incontri, scelte e discussioni per arrivare a realizzare un articolo che possa soddisfare ogni esigenza e che sia economico oltre che elegante e utile. Partecipare ad un salone per la sposa significa per noi semplicemente farci conoscere, poter parlare delle nostre attività, tutte a beneficio dei bambini e dei ragazzi che assistiamo malati di tumore. E l’affluenza delle persone e il loro interesse ci hanno indubbiamente ripagato di tanto lavoro!

L’UNIONE FA LA FORZA!
Rete. Si fa rete! Cosa significa? Due associazioni di volontariato si mettono d’accordo per unire le forze e le idee a vantaggio di tutte le persone che assistono. Govone è il luogo stupendo in cui la Collina degli Elfi - Associazione che si occupa delle famiglie “oltre la malattia” aiutandole a superare i traumi per tornare alla normalità e alla vita di tutti i giorni - ha stabilito la propria residenza. Con loro nel corso di tante riunioni e incontri abbiamo creato un programma “sperimentale” per le famiglie ospitate in Casa UGI. Lo scopo è quello di creare un diversivo nel lungo percorso della malattia e delle terapie, un diversivo però costruttivo. Tutta la famiglia è stata coinvolta, attività per i bambini e i ragazzi e attività per i genitori. Momenti di condivisione in cui si sta tutti insieme, altri dedicati solo ai bambini o solo ai genitori. Giochi, travestimenti, disegni, musica, e quant’altro, ma ciò che ha davvero dato un grande impulso è stata la valida ed esperta collaborazione del Museo Nazionale del Cinema, della Lipu e di Paratissima. Professionisti che hanno donato il loro tempo, e non solo, hanno costruito un programma apposta per quelle giornate! Questa unione di intenti e questa rete hanno fatto sì che ogni cosa funzionasse al meglio. I volontari della Collina degli Elfi, con quelli di UGI e con i professionisti hanno dato vita a un progetto unico nel suo genere che ha splendidamente superato la fase sperimentale. Ora si tratta di consolidare questa magnifica unione e renderla duratura.

IN VOLO PER UN SORRISO
Vooolaareeeee … oh … oh… Nel blu dipinto di blu … Così cantava Domenico Modugno tanti anni fa, nel lontano 1958. Un canzone rimasta viva non solo nella memoria di tanti, ma anche diventata simbolo e immagine di spensieratezza e allegria. Ebbene questo motivo si adatta perfettamente come sfondo musicale della giornata offerta dagli istruttori dell’Aero Club Torino ai bambini assistiti dall’Ugi e in cura presso il Regina Margherita. Una giornata magnifica che ha visto i piccoli aerei da turismo fare ben 63 voli per portare nel blu dipinto di blu bambini e accompagnatori. E non solo volo! Molti gli intrattenimenti per chi aspettava a terra: il circo, il mago e Marco Berry si sono dati da fare per rendere indimenticabile questo 17 settembre. Questa quarta edizione ha raccolto ancor più successo delle precedenti rispondendo in modo eccezionale alle aspettative dei bambini che non vedevano l’ora di poter vedere Torino dall’alto. Gli organizzatori lavorano per mesi affinché tutto possa essere previsto e affinché le famiglie possano tornare a casa soddisfatte e con un bel ricordo di un giorno davvero un po’ speciale perché … volavo volavo felice più in alto del sole … felice di stare lassù!
 

Copyright 2019 Ugi Torino C.F. 03689330011

Abc Interactive