1. Giornale UGI
  2. LE ATTIVITA' DI GENNAIO - FEBBRAIO 2022

Scarica il giornale UGI

LE ATTIVITA DI GENNAIO - FEBBRAIO 2022

LE ATTIVITA' DI GENNAIO - FEBBRAIO 2022


IL RACCOLTO DEL NATALE 2021
 
Il Natale è quel particolare periodo dell’anno in cui tutto sembra rinnovarsi: i regali che ogni anno vorremmo speciali e indimenticabili, i pranzi sempre più buoni, le amicizie sentite in modo più caloroso, ecc. Effettivamente l’atmosfera ha sempre un non so che di magico e di colorato e ci piace pensarla in ogni modo senza conflitti, senza toni foschi e scuri.
Anche in UGI aleggia un’atmosfera diversa dal solito perché c’è fermento e sono molte le proposte che ci si scambia per migliorare l’offerta al mercatino da noi allestito nella sala di UGIDUE. Le vetrine intanto sono la prima cosa a cui le nostre volontarie pensano per presentarsi al pubblico. Quest’anno sono state impreziosite dagli allestimenti che il negozio Hermés di Piazza San Carlo (Torino) ci ha donato. Ma oltre ai prodotti alimentari e ai begli oggetti venduti al mercatino, la magia del Natale si è svelata anche nei numeri che vi raccontiamo: abbiamo venduto molto più di 11.000 panettoni e più di 700 pandori. L’e-commerce ha raccolto 206 ordini per un totale di € 36.551. Sono state ordinate 37 lettere di Natale con un incasso di €30.338. Il Teatro Regio ha richiesto 220 confezioni con panettoni e bottiglie di Martini; la Ahlstrom ha ordinato 804 confezioni con panettoni e 600 bottiglie di Martini; la Danfoss ha voluto 245 confezioni di panettoni con bottiglie di Martini e la ZF Group ha ordinato 285 confezioni di panettoni con torroncini. Il tutto per un incasso totale di €34.956. La sola composizione di 3 biglietti di auguri personalizzati ha fruttato € 3.350. I panettoni venduti (oltre a quelli proposti al mercatino) sono stati 7818 con un incasso di circa €73.000.
Non è bello, e forse nemmeno elegante, ridurre il Natale, periodo di rinascita e di speranza e di pace oltre che di preghiera e buone intenzioni, ad un elenco freddo di numeri ed euro raccolti. Vero! Ma tutto quanto raccolto va alle famiglie dei bambini e dei ragazzi malati di tumore.
 
IL NUOVO SPAZIO UGI AL REGINA MARGHERITA
 
Gli ospedali sono sempre in fermento, in realtà gli ospedali “storici” di Torino sono un po’ datati e richiedono spesso revisioni della pianta e degli impianti.
La segreteria dell’UGI da qualche anno era al secondo piano dell’Ospedale Regina Margherita vicino agli ambulatori di pneumologia.
Poi è giunto il momento di traslocare in quanto gli ambulatori avevano bisogno di spazio e in pochissimo tempo abbiamo dovuto raccogliere le nostre cose per spostarci al pianterreno nel corridoio che unisce il Regina Margherita al Sant’Anna. Ne abbiamo approfittato per fare una cernita delle cose dentro agli armadi adeguandoci anche ad uno spazio meno grande. Abbiamo tinteggiato le pareti e rimesso a posto i nuovi locali portando le nostre scrivanie e i nostri armadi.
I volontari hanno sempre a disposizione uno spazio per cambiarsi e lasciare i propri indumenti. Da pochi giorni finalmente la linea telefonica e la connessione internet sono attive. La segreteria sarà aperta il lunedì mattina, il martedì e il mercoledì tutto il giorno, il venerdì mattina.
 
CHE COS’E’ IL NATALE
 
La Regione Piemonte nei locali di Piazza Castello ha fatto un bellissimo regalo ai bambini dell’Ospedale che hanno disegnato il Natale secondo la loro sensibilità e dato le loro opere perché fossero esposte.
“Che cos’è il Natale” è la parola lasciata ai bambini che lo sentono e lo vivono nell’attesa non solo dei regali e della festa ma dello star bene e della condivisione. I loro disegni sono stati esposti per il periodo natalizio e si potevano ammirare sia entrando che guardando dalle vetrine.
Come ha scritto il presidente Cirio “dietro a questi disegni c’è anche l’angoscia di un periodo difficile, che coinvolge mamma e papà, i fratellini, gli zii e i nonni. Opere da cui emerge la passione per la vita, la voglia di normalità e di stare insieme alla famiglia”. E ancora: “La Regione Piemonte è onorata di patrocinare questa iniziativa che si articola nel catalogo… Un gesto che significa apprezzamento per la silenziosa e concreta attività compiuta da decenni dai volontari UGI, aiutando i bambini e i loro genitori, anche ospitandoli nella Casa UGI di Torino e sostenendo la ricerca scientifica e le cure.”
E noi non possiamo che essere orgogliosi dei nostri bambini che hanno lavorato per questa mostra. Per loro il Natale è un momento di distacco dalla malattia e di forti emozioni con tutta la loro famiglia.
Il Natale è Natale quando c’è condivisione, quando ogni volontario lascia qualcosa di sé per loro e quando ogni bambino e ogni ragazzo impegnati nella lotta contro il cancro si sente protetto e non escluso dalle amicizie e dalla vita di sempre.

Marcella Mondini

Copyright 2022 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive