OPERAZIONE MOONSHOT

OPERAZIONE MOONSHOT


Zero morti, zero effetti collaterali.
La Società Europea di Oncologia Pediatrica (SIOP-Europe) ha celebrato la Giornata mondiale contro il cancro infantile il 20 febbraio 2018 presso il Parlamento Europeo, con il supporto della deputata Elena Gentile (S&D, IT).
Per quanto rari, i tumori pediatrici rappresentano un importante problema sanitario in Europa: ogni anno vengono diagnosticati 35.000 nuovi casi, e si perdono 6.000 vite a causa di questa malattia; inoltre almeno un terzo dei guariti affronta effetti avversi tardivi nel corso della propria vita.
Alla Giornata internazionale sulla consapevolezza dei tumori pediatrici del 2018, i professionisti della SIOPE, insieme a rappresentanti dei genitori e guariti da tumori pediatrici, hanno richiesto fortemente che il prossimo bilancio UE per la ricerca e la salute includa il cancro pediatrico come priorità assoluta.
Pamela Kearns, Presidente eletta di SIOPE, ha dichiarato: “La mancanza di finanziamenti coordinati per gli studi clinici in Europa è la sfida più grande. Il prossimo Programma Quadro dell’UE per la ricerca dovrebbe sostenere collaborazioni internazionali e promuovere finanziamenti che possano portare a un cambiamento sostanziale per i bambini e gli adolescenti malati di cancro”.
Ruth Ladenstein, membro del Consiglio Direttivo di SIOPE e coordinatore dell’ERN, la Rete di riferimento europea per il cancro pediatrico, ha dichiarato: “Dobbiamo garantire la sostenibilità di questo nuovo meccanismo e assicurare nuove disposizioni per sostenere la consulenza virtuale transfrontaliera dei gruppi di esperti in Europa, per garantire parità di accesso alle migliori conoscenze per tutti i bambini malati di cancro”.
Dal punto di vista dei guariti dal cancro è stato sottolineato: “La cura non è sufficiente: ogni guarito deve ricevere un follow up ottimale, comprensivo di supporto psicosociale, per potersi impegnare nella società e vivere la vita al massimo”.
Lejla Kameric, CCI Europe, ha inoltre sottolineato il ruolo fondamentale del coinvolgimento di genitori, pazienti e guariti di tutta Europa nei progetti europei.
La Presidente SIOPE, ha concluso: “Le idee innovative non possono progredire se non ricevono finanziamenti sostenibili. C’è un forte bisogno di innovazione e di miglioramenti nel campo dei tumori pediatrici”.
Gli eurodeputati Elena Gentile e Patrizia Toia (S&D, IT) hanno espresso il loro fermo sostegno alla causa del cancro pediatrico. I partecipanti della comunità di oncoematologia pediatrica hanno concluso con l’appello lanciato da Gilles Vassal, membro del Consiglio Direttivo di SIOPE: “Verso una “operazione moonshot” (un obiettivo irraggiungibile… finché non lo si raggiunge!) per il cancro pediatrico nel prossimo bilancio UE: zero morti, zero sequelae (effetti collaterali)”.
Le parti coinvolte hanno riconosciuto la necessità di reperire finanziamenti sostenibili per ampliare e migliorare le cure disponibili per i bambini e gli adolescenti malati di cancro in tutta Europa.

Copyright 2020 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive