1. Giornale UGI
  2. RITORNO IN CORSIA CON DYNAMO CAMP

Scarica il giornale UGI

RITORNO IN CORSIA CON DYNAMO CAMP

RITORNO IN CORSIA CON DYNAMO CAMP


Nata nel 2007 da Fondazione Dynamo, Dynamo Camp Onlus, realtà internazionale il cui camp in Italia si trova a Limestre in provincia di Pistoia, oltre ad offrire gratuitamente periodi di vacanza e svago a bambini e ragazzi malati, in e fuori terapia, offre gratuitamente anche programmi di Terapia Ricreativa con assistenza specifica a bambini affetti da patologie gravi o croniche, presso ospedali, case famiglie e associazioni di tutta Italia. La Terapia Ricreativa Dynamo si basa su un approccio scientifico e consiste nell’affrontare la malattia, e le disabilità ad essa correlate, focalizzandosi sulle capacità e sulle potenzialità dei bambini malati, sperimentate attraverso attività divertenti, inclusive e sfidanti, con l’obiettivo di promuovere fiducia in se stessi e di rinnovare la speranza.
La Terapia Ricreativa Dynamo ha come obiettivo il divertimento, conseguito attraverso lo stimolo delle capacità dei bambini malati, aiutandoli così a ritrovare fiducia in se stessi con benefici sul lungo periodo. Le attività proposte permettono ai bambini di toccare con mano interessi, attitudini e capacità e di sviluppare importanti strumenti per affrontare meglio la vita e la stessa patologia.
Tanto divertimento: la vera cura è ridere e la medicina è l’allegria.
Una realtà importantissima, quindi, per i nostri bambini e ragazzi: Dynamo Camp, difatti, collabora con UGI dal 2011; li abbiamo, infatti, sempre visti in azione con le loro attività presso l’Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Infantile Regina Margherita (OIRM) e presso Casa UGI. Durante quest’ultimo anno e mezzo, però, la pandemia ha costretto anche loro a ricorrere solo ad attività e laboratori on line.
Attenzione, però, perché adesso sono tornati! E in presenza!
Con l’autorizzazione della Direzione Sanitaria della Città della Salute di Torino, e grazie alla collaborazione del nostro fantastico dottor Daniele Bertin, dalla metà del mese di novembre, è scattato il semaforo verde per il tanto atteso progetto “Ritorno in Corsia”.
E udite, udite: per la prima volta in Italia è stato autorizzato, ad una realtà tanto importante quanto quella di Dynamo, il ritorno in presenza presso gli ospedali. Sintomo questo di grandi passi in avanti fatti verso il riconoscimento dell’importanza di quella che viene definita come umanizzazione della medicina.
Per capire meglio in cosa consiste
il progetto “Ritorno in Corsia”, ci siamo rivolti a Francesca Moroni, la coordinatrice dei programmi e delle attività che si svolgono al di fuori del Camp, presso i diversi ospedali, case famiglie e associazioni.
Francesca ci ha spiegato che il progetto è articolato su quattro attività diverse che si svolgono il lunedì presso il Day Hospital e l’Ambulatorio dell’Oncoematologia Pediatrica dell’OIRM e presso Casa UGI: teatro, story-telling, radio e musica.
Per ovvi motivi legati alla pandemia, gli operatori coinvolti sono soltanto due o tre al massimo, ovviamente vaccinati con terza dose e molto attenti all’osservanza di tutte le precauzioni necessarie allo svolgimento di tali attività; possono entrare uno per volta all’interno dei reparti o di Casa UGI.
Le quattro attività proposte vengono adattate in base all’utenza e sono intercambiabili secondo le esigenze.
Per quanto riguarda lo story-telling, la responsabile dell’attività gira tra i reparti con un grosso librone, permettendo ai nostri bimbi di ascoltare una storia o viaggiare con la fantasia creandone una; quando, invece, il tempo a disposizione è maggiore e quando si tratta di un luogo di snodo, dove i bimbi presenti sono più di uno, ad esempio, la sala d’attesa, la proposta è di gruppo ed è quella del teatro.
L’assetto proposto è lo stesso anche per quanto riguarda l’attività di radio
e di musica: gli operatori portano dei piccoli strumenti musicali tascabili e compongono musica e melodie insieme ai nostri bimbi e ragazzi. Un altro strumento utilizzato è lo zoom, un piccolo registratore dotato di microfono, che registra la voce dei bimbi e che servirà per il successivo lavoro in radio: la creazione di interviste, storie e jingle che poi diventeranno la sigla dei programmi
radio di radio Dynamo. Sono, quindi, tutte attività utili e divertenti, di gruppo o individuali, adattabili, intercambiabili e personalizzabili secondo la situazione, dedicate gratuitamente a tutti i nostri bimbi e ragazzi.
Ecco che cosa è il progetto “Ritorno in Corsia” e che cosa offre: la possibilità, attraverso diverse attività, di regalare insieme un sorriso in presenza!
 
Roberta Fornasari

Copyright 2022 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive