1. Giornale UGI
  2. UGI, 40 ANNI VICINO ALLE FAMIGLIE

Scarica il giornale UGI

UGI, 40 ANNI VICINO ALLE FAMIGLIE

UGI, 40 ANNI VICINO ALLE FAMIGLIE


Quando la redazione di questo giornale si riunì per mettere in lavorazione il nuovo numero nessuno poteva immaginare che cosa sarebbe accaduto. Fu una riunione già in streaming, la prima nella storia di UGI, e sorridevamo abbastanza. Era curioso vedersi ognuno a casa propria, ma allo stesso tempo al lavoro. E tutti pensavamo che potesse essere un caso eccezionale, che la riunione successiva sarebbe stata come sempre nella nuova sede di corso Dante. Invece, stavamo per entrare in una galleria così lunga e buia da non lasciarci vedere nemmeno la luce di una possibile uscita. Sono stati mesi dolorosi per moltissime famiglie, faticosi per la reclusione obbligatoria, drammatici per chi ha perso il lavoro senza sapere dove e quando potrà ritrovarlo.
Tuttavia UGI, che svolge una funzione delicatissima, come ben sappiamo, ha continuato a lavorare, a offrire sostegno e vicinanza, affetto e coraggio. Alle famiglie che hanno i loro figli in terapia oncologica, ai dipendenti, ai volontari, alle decine di persone che da anni lavorano per far crescere UGI, che proprio nelle settimane scorse ha compiuto 40 anni.
A marzo, subito dopo l’attivazione delle restrizioni imposte dal Governo, l’UGI ha dovuto annullare gli eventi programmati e le manifestazioni a cui aveva già aderito ma, soprattutto, ha dovuto sospendere i servizi di volontariato in ospedale, a Casa UGI e a UGIDUE. Naturalmente tutto questo ha creato nelle famiglie e nei piccoli ricoverati, che non hanno più potuto avere contatti con l’esterno, un senso fortissimo d’isolamento. A cui, purtroppo, sono già abituati per via delle loro basse difese immunitarie. Una solitudine che si è amplificata per settimane. Così l’UGI si è reinventata, ancora una volta. Ha dato il via a corsi e laboratori di attività fisica, ricreativi e didattici on line per i ragazzi e i bambini in cura, ospitati presso Casa UGI e presso le loro residenze per gli off therapy. Ha promosso il progetto “Radio UGI Smart” per abbattere i confini della quarantena e sentirsi più vicini.
Ma soprattutto si è impegnata ad assistere, a livello economico, quelle famiglie che, a causa dell’emergenza, hanno perso il lavoro. E senza dimenticare la mission che sostiene i progetti di ricerca e cura dei tumori pediatrici all’interno dell’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, mantenendo alcune borse di studio e contratti di collaborazione professionale di medici, biologi e psicologi. Le famiglie di Casa UGI hanno potuto continuare a contare sul personale dipendente, che non le ha mai lasciate sole e ha continuato a fornire gratuitamente la spesa settimanale, e grazie alla Croce Rossa anche la spesa del fresco.
Infine, questo numero del giornale è dedicato all’ambiente. Avevamo scelto questo tema senza pensare a quello che sarebbe accaduto. Invece, è diventato, in due mesi, il tema principale su cui si dibatte. La ricerca scientifica ha dimostrato che tra inquinamento e virus c’è una correlazione. La diffusione del Covid 19 ha potuto contare anche su un ambiente mai abbastanza salvaguardato. Ecco, questo sarà il nostro compito per i prossimi anni. Difendere la salubrità dell’ambiente per difendere noi stessi. Per offrire alle generazioni future il mondo limpido che noi abbiamo sempre sognato, ma per il quale non ci siamo mai seriamente battuti.
Giorgio Levi
Direttore de "Il Giornale dell'UGI"
 

Copyright 2020 Ugi Torino C.F. 03689330011

Abc Interactive