1. Giornale UGI
  2. UN LASCITO TESTAMENTARIO ALL'UGI

Scarica il giornale UGI

UN LASCITO TESTAMENTARIO

UN LASCITO TESTAMENTARIO ALL'UGI


Come è noto le associazioni di volontariato vivono grazie alla generosità e alla solidarietà di privati, aziende ed istituzioni che donano una piccola parte del proprio reddito. La raccolta fondi in UGI ha due fonti ben distinte: quella spontanea che nel 2019 ha rappresentato circa il 50% della raccolta e quella promossa attraverso eventi, manifestazioni e progetti speciali. Esiste poi una terza linea di raccolta che in passato ha avuto natura straordinaria e grazie alla quale sono stati finanziati importanti progetti di lungo respiro legati alla missione dell’associazione. Stiamo parlando dei lasciti testamentari.
Vi sono molte persone che nel momento estremo della propria vita decidono di destinare in tutto o in parte il proprio patrimonio ad associazioni di volontariato, legando così il proprio nome ad iniziative benefiche e forte impatto sociale. Vi sono anche persone che non avendo eredi e non sapendo a chi lasciare i risparmi di una vita, non lasciano alcuna disposizione in merito, con il risultato che l’eredità viene acquisita dallo Stato. È nostra intenzione rafforzare tale corrente di raccolta, intercettando i Lasciti Testamentari per sostenere nel lungo termine le attività di missione della nostra associazione.
Come è noto il testamento è un atto d’amore verso le persone a cui si vuole bene e che, grazie all’eredità, possono continuare a inseguire e realizzare i propri sogni. Parimenti, destinare una parte della propria eredità ad un’associazione di volontariato è un modo per dare speranze a molte famiglie che si trovano nel corso della loro vita ad affrontare sfide molto difficili e dolorose.
Come chi decide di donare gli organi dei propri congiunti deceduti a causa di tragici eventi traumatici, anche chi inserisce nel proprio testamento un’associazione di volontariato, perpetua nel tempo il proprio nome legandolo a iniziative destinate a persone in grave difficoltà. Questo gesto di estrema generosità consentirà all’UGI, come fa da quarant’anni, di continuare a perseguire i propri obiettivi al fianco delle famiglie di bambini e ragazzi affetti da malattie tumorali, sia durante la malattia che successivamente nella fase di reinserimento sociale.
I lasciti testamentari a favore di un’associazione di volontariato non sono soggetti ad imposta e possono essere redatti con l’assistenza di un notaio, avendo cura di indicare con precisione i destinatari, la quota del patrimonio ereditario ad essi destinata ed eventualmente le attività svolte dall’UGI che si vogliono finanziare.
A tale proposito è sufficiente visitare il sito (www.ugi-torino.it) o contattare la nostra sede per fissare un incontro nel corso del quale verranno date tutte le necessarie informazioni sulla nostra attività.

(Massimo Mondini)

Copyright 2020 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive