1. Giornale UGI
  2. VORREMMO LAVORARE SEMPRE COSÌ

Scarica il giornale UGI

Piana - Caprara

VORREMMO LAVORARE SEMPRE COSÌ


COME HUB09 HA CREATO IL VIDEO ISTITUZIONALE DELL’UGI
 
“Vorremmo lavorare sempre così” è un ottimo modo per incominciare questa intervista. Nel sentire questa espressione di Stefano Piana e Denis Caprara di Hub09 si capisce quanto i professionisti che abbiamo contattato abbiano percepito la volontà permeante l’UGI.
Hub09 è l’azienda che si è occupata di realizzare campagne promosse dall’Associazione e si è occupata anche del video istituzionale della nostra ODV “con il cuore”, a sentire i diretti interessati.
Ma nella chiacchierata, che trovate in rotazione su Radio UGI e ascoltabile on demand sui podcast della Radio, sono emersi anche altri aspetti molto interessanti, legati all’esperienza di vita che ha portato questi professionisti all’UGI.
Prima di raccontare questa esperienza permetteteci di raccontare qualcosa sul gruppo di professionisti: Denis e Stefano si sono incontrati allo IAAD, l’Istituto di Arte Applicata e Design dove hanno studiato Grafica Pubblicitaria. In quel periodo la loro collaborazione si è cementata tanto da portarli alla creazione di una realtà chiamata Capi.to, insieme ad Erik Caresio. Le qualità del trio di comunicatori sono state subito notate da uno dei protagonisti della comunicazione torinese, Marco Faccio, Founder e Direttore Creativo di Hub09, che ha proposto al gruppo di creativi di collaborare con la loro realtà produttiva. La collaborazione è diventata così stretta da spingere il terzetto a trasferirsi all’interno della struttura di Hub09.
Arrivati a questo punto della nostra storia il gruppo entra in contatto con l’UGI: difatti il trio di professionisti ha passato più di due settimane a stretto contatto con la nostra organizzazione di volontariato, entrando all’interno delle dinamiche e scoprendo nel dettaglio l’azione svolta dai volontari e dall’associazione in toto nei confronti delle famiglie.
Il trio di Capi.to aveva una progettualità per la produzione del video, quelle progettualità che nascono da un duro lavoro di brainstorming e si evolvono in piani editoriali da rispettare nel dettaglio ma, trovandosi di fronte ad una realtà adattiva come la nostra, si sono trovati a dover improvvisare come all’interno di un’orchestra jazz.
Il frutto di quest’esperienza è il video stesso, nato e nutrito dal cuore così come un germoglio cresce dal terreno per raggiungere le altezze del cielo.
Se in una produzione “normale” la creazione di un video passa dalla fase di brainstorming a quella di redazione di un piano editoriale da mettere in pratica all’arrivo del cliente, in questo caso lo spirito di adattamento è stato prevalente, portando a cogliere momenti preziosi non preventivabili nemmeno dal miglior direttore creativo della storia!
Se gli aspetti tecnici sono stati estremamente curati, come è giusto che sia, i contenuti del video hanno subito delle ovvie variazioni per incorporare lo “spirito del momento” che permea ogni aspetto dell’UGI.
Da quello che ci riferiscono questi professionisti, quello che è accaduto in UGI dovrebbe accadere in ogni realtà aziendale per riuscire a cogliere ed a riproporre lo spirito che permea ogni contesto. Non usiamo questo termine a caso: lo spirito, etimologicamente parlando, è un principio immateriale di vita che muove gli esseri, è la sostanza pensante che designa l’intelletto. In questo caso lo spirito non si contrappone alla materia ma la spinge alla sua massima realizzazione.
L’UGI non è solo un luogo, ma uno spirito che permea le azioni di tutti i volontari, dipendenti e supporter dell’Associazione.
E’ una volontà univoca di supporto che parte dall’Ospedale Regina Margherita e giunge a Casa UGI, passando per UGIDUE. Ed è possibile coglierla solamente restando all’interno di questa realtà per il maggior tempo possibile, con gli occhi aperti ed il cuore spalancato.
 

Pierpaolo Bonante

Copyright 2022 - Ugi Torino C.F. 03689330011 - Privacy policy

Abc Interactive